loading

REGOLAMENTO BPI/ARI

BREVETTI PERMANENTI

Il REGOLAMENTO BPI/ARI (BREVETTI PERMANENTI ITALIA) consente ai ciclisti possessori di ARICard di partecipare ad un brevetto ARI regolato da apposite norme.

Il regolamento sotto riportato è da considerarsi come bozza in fase di elaborazione definitiva

Art.1) Natura della prova  

Il BREVETTO PERMANENTE, il cui acronimo è BPI, è un riconoscimento che si ottiene percorrendo in totale autonomia un percorso certificato da ARI come Percorso permanente RANDO ITALIA.   Il brevetto è assimilato ad un Brevetto Randonnée, ma deve essere conseguito autonomamente, senza il supporto organizzativo di chi lo istituisce, dando prova di aver percorso l’intero tracciato in modo continuativo in un determinato tempo. I brevetti permanenti sono verificati e convalidati da Audax Randonneur Italia. Lo spirito del Brevetto Permanente si basa sulla libertà e la maturità dei randonneur.  

Art.2) Quando si svolge  

Contrariamente alle randonnée tradizionali, i brevetti permanenti non si svolgono con la modalità “dell’evento ciclistico” in una determinata data, radunando tutti i partecipanti.   I ciclisti possono scegliere la data e l'ora di inizio ed effettuarlo in autonomia.   Possono essere conseguiti in qualsiasi momento dell'anno, a condizione che le strade siano aperte. E’ necessario assicurarsi dello stato della viabilità prima della partenza.  

Art.3) Chi rilascia i Brevetti Permanenti  

Audax Randonneur Italia è l’organo di riferimento e questo tipo di brevetti viene gestito dalla ASD associate. Le omologazioni sono rilasciate da Ari.  

Art.4) Categorie  

Essendo equiparabili alle randonnée tradizionali, i brevetti permanenti si possono svolgere sulle tradizionali distanze di 200, 300, 400, 600 e 1000 km. Possono essere ammesse altre categorie di brevetti permanenti ispirandosi alle diverse tipologie di randonnée esistenti: strada, fuori strada e distanze diverse in base alle tipologie.  

Per questo tipo di brevetti sono previste 2 categorie distinte:  

A. Randonneurs

B.  Cicloturisti  

Al momento della registrazione, il partecipante sceglie la modalità Randonneur o Cicloturista.  

   ✓     Il limite di tempo per i Randonneurs è quello stabilito per le varie distanze delle randonnée ACP, incrementato di un 10% in riferimento al solo tempo massimo.

   ✓     I Cicloturisti devono completare il percorso (anche a tappe, con soste e pernottamenti) ma registrando la traccia in modo continuativo con una media complessiva in movimento non superiore ai 15 km/ora.  

Coloro che si sono registrati sia come Randonneurs o come Cicloturisti possono scegliere di partire dal punto di partenza ufficiale del percorso seguendo la traccia gpx fornita al momento dell’iscrizione. I Cicloturisti (solo per i percorsi ad anello) possono scegliere qualsiasi altro punto di partenza sul tracciato e registrare la traccia in modo continuativo (dispositivo acceso dall’inizio alla fine del viaggio, anche durante le soste) o registrare ogni singola tratta percorsa giornalmente, facendo sempre coincidere il punto di arrivo giornaliero con il punto di partenza del giorno successivo.  

Art.5) Requisiti  

Per la partecipazione ai BPI come randonneur è necessario essere possessori dell’ARICARD.   Per la partecipazione come Cicloturisti non è necessario nessun requisito ma è consigliato seguire tutti i seguenti suggerimenti tenendo conto che si tratta di una libera escursione personale nel rispetto del codice della strada. Le escursioni nella modalità randonnée possono essere fatte esclusivamente con l’uso di biciclette con trasmissione a catena mosse dalla forza muscolare.   Le escursioni nella modalità Cicloturismo possono essere fatte anche con bici a pedalata assistita comunicandolo al momento dell’iscrizione.   Le biciclette devono essere dotate di luci anteriori e posteriori saldamente attaccate al telaio. Durante le ore di buio o comunque in condizioni di scarsa illuminazione (pioggia, nebbia, ecc.), le luci devono essere accese e il ciclista deve indossare un giubbotto ad alta visibilità, come richiesto dalla legge. Sono fortemente raccomandati un sistema di illuminazione di riserva. E’ obbligatorio l’utilizzo del casco omologato e conforme alla legge.   Si consiglia di indossare vestiti di colore chiaro, di portare una coperta di sopravvivenza e un telefono cellulare.  

Art.6) Iscrizione  

Ogni randonneur che intende partecipare ad un brevetto permanente nella modalità Randonneur deve possedere la tessera Aricard dell’anno in corso.   Ogni Cicloturista deve registrarsi gratuitamente al sito audaxitalia.it come “cicloturista”.   Le iscrizioni nelle due modalità sono possibili solo attraverso il sito audaxitalia.it nella sezione “brevetti permanenti” dove poter accedere al singolo brevetto ed iscriversi compilando il form on-line.   L’iscrizione al brevetto permanente in ciascuna delle due modalità, comporta il versamento di una quota di 5 euro da versarsi o con bonifico o con PayPal.

Art.7) Documenti  

L’ARI, una volta verificato il pagamento fornirà via email un codice per poter scaricare i seguenti materiali:  

1.    Carta di viaggio in formato pdf,

2.    Una mappa del percorso, un roadbook (semplificato) con le indicazioni delle strade da percorrere e dei principali snodi, l’elenco dei servizi utili presenti lungo il percorso e dei punti di interesse toccati in formato pdf.  

3.    File Gpx del percorso dal punto di partenza a quello di arrivo.  

Art.8) Responsabilità  

Ogni ciclista è considerato in libera escursione personale e deve rispettare il codice stradale in vigore nel paese in cui si snoda il percorso.   L’ARI e l’ASD organizzatrice non si assumono la responsabilità per eventuali incidenti che possono verificarsi durante lo svolgimento del brevetto.   L’ASD organizzatrice si impegna esclusivamente a fornire indicazioni relative al percorso e a verificare (ex post) la traccia o la carta di viaggio inviata dal randonneur o dal cicloturista senza effettuare altro tipo di controllo e fornire altro tipo di assistenza.  

Art.9) Omologazione  

Al termine del brevetto, i partecipanti devono inviare all’ARI, via email, il link alla traccia (o alle tracce) realizzata/e caricata/e sul proprio profilo STRAVA, GARMIN CONNECT o altra piattaforma riconosciuta attendibile dall’ARI, o, in alternativa, la carta di viaggio con i timbri e gli orari di transito certificati presso i rando point indicati lungo il percorso.   I numeri di omologazione sono emessi da Ari in ordine cronologico e l'elenco degli omologati sarà pubblicato sul sito Ari.   Nel caso dei Cicloturisti, questi dovranno inviare o un’unica traccia o più tracce in base alla modalità di percorrenza e di registrazione.   I due elenchi randonneurs e Cicloturisti saranno separati e conterrano i dati significativi di ciascun brevetto conseguito (nome brevetto, data, km, altimetria, tempo impiegato totale, tempo in movimento, media) ricavabili dal link al file inviato.   Gli omologati riceveranno via email anche un attestato in formato pdf, scaricabile e stampabile.   Le randonnée non sono eventi competitivi. I ciclisti non sono classificati in base alle prestazioni.  

Art.11) Privacy  

Si presume che coloro che effettuano Brevetto permanente concordino sul fatto che il loro nome verrà pubblicato dagli organi ARI. In ogni caso, la loro identità non sarà utilizzata per scopi commerciali e non sarà trasmessa a terzi.  

Art.12) Contenziosi   Qualsiasi frode, imbroglio o violazione deliberata di queste norme comporterà l'esclusione del ciclista da tutti gli eventi ARI. Il ciclista può presentare ricorso o presentare un reclamo per iscritto (anche per e-mail) al Comitato Esecutivo Ari, che valuterà il caso e delibererà in merito.

ACCEDI/ASSOCIATI
ACCESSO SOCIO CICLISTA
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi
ACCESSO SOCIO ORGANIZZATORE
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi