loading
Racconti

martedì 21 agosto, 2018

Mi....raggio siciliano

Che il popolo agrigentino è ricco di disponibilità verso i turisti è cosa risaputa. Ma un popolo di cuore e di incoraggiamento per chi è in piena difficoltà è stato sottolineato dall’opera di un nostro concittadino che con il suo gesto ha aiutato a coronare un sogno ad un nostro amico veneto che ha voluto rendere testimonianza e gratitudine.

Siamo nella notte tra il trenta e trentuno maggio, il nostro amico Fausto, un corridore veneto, insieme a tre colleghi: Giancarlo, Flavio e Giancarlo, stavano percorrendo il tratto Castelvetrano-Porto Empedocle  durante la randonnée “Sicilia no stop”, quando improvvisamente a trenta chilometri dall’arrivo dell’ottavo segmento, succede qualcosa alla sua bici. Tra una palpitazione e l’altra arriva al traguardo e verificando il problema si accorge che un raggio della sua bici è saltato. Per lui il sogno di finire la gara siciliana 1000 Km., si infrange qui. Rimangono altri due segmenti per aggiudicarsi il brevetto per percorrere la prossima Parigi- Brest- Parigi, che si terrà il prossimo agosto 2019.

Chiedendo informazioni su riparatori di biciclette nessuno dà speranze, addirittura c’è chi sostiene che il più vicino sia a circa 70 chilometri di distanza.

Improvvisamente un ospite dell’albergo dove alloggiava indica un riparatore al Villagio Mosè. La speranza si riaccende. Il nostro corridore insieme ai suoi tre colleghi si avvia verso il negozio indicato. Quell’officina è la FAG.

Lui pensò Mi….raggio!!

Ad accoglierlo, Rosario, un arzillo ottantaquattrenne, che con sapienza lo invita ad entrare e subito organizza con il suo collaboratore il da farsi.

Mentre gli occhi del nostro Fausto vanno sulla parete dell’ufficio di “Sarino”, vi è appesa la foto di Fausto Coppi che sta scalando il monte Stelvio, e la moglie Antonietta conferma che “Sarino” è un tifoso del grande “Fausto” nazionale.

Il raggio della bici fu ricostruito e montato, mentre le bici dei colleghi controllate e revisionate.

Alla fine va per saldare il conto ma “Sarino” ha dato disposizioni che nulla è dovuto a coloro che amano e condividono con lui la passione della bici.

 

Il Mi…raggio del nostro amico veneto Fausto si è concretizzato, ha potuto così finire la sua competizione con un cuore pieno di commozione, di ammirazione e di gratitudine verso la famiglia di Rosario e la Sicilia tutta.

Antonella Cosenza

ACCEDI/ASSOCIATI
ACCESSO SOCIO CICLISTA
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi
ACCESSO SOCIO ORGANIZZATORE
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi