loading
dal
10 aprile 2021
al
11 aprile 2021

ARI NON E' RESPONSABILE DELLE INFORMAZIONI PUBBLICATE SU QUESTA PAGINA, IL CUI CONTENUTO E' AUTONOMAMENTE GESTITO DALL'ORGANIZZATORE DELL'EVENTO.

130 KM DEL VALLONE BELLUNESE

Distanza

138 km

Dislivello

1000 - 2000 metri

Dove

Pedavena (BL)

Contatti

3456005527
345 6005527
E-mail

Partenza

06:00 - 12:00

Omologazione

cp/ARI

140 Km

Servizi

Iscrizioni

dal 01/03/21 al 08/04/21

Quota di iscrizione

Online: 12.00 €
Online Soci ARI: 10.80 €

COMUNICATO

Da martedì prossimo il Veneto entra in fascia arancione, questo significa che la 200 km del Vallone Bellunese, manifestazione di preminente interesse nazionale come riconosciuto dal Coni, si effettuerà. Il tutto nel rispetto delle norme Anticovid previste. La manifestazione si terrà come previsto in modalità Random, che è bene ricordare prevede le operazioni di partenza, controlli intermedi ed arrivo, in completa autonomia, con controllo da remoto ed in tempo reale dello svolgimento e l'assenza di personale preposto allo svolgimento delle operazioni. Ciò permette il rispetto più severo da parte dell'organizzazione delle suddette norme. Per lo spostamento dei partecipanti dalla loro residenza alla partenza e per il rientro è scaricabile da questo sito la relativa autocertificazione. Lo spostamento è consentito anche da fuori regione ed anche fra regioni con fascie  di appartenenza di colore diverso. E' fatto poi affidamento sul senso di responsabilità dei partecipanti nell'evitare comportamenti, quali assembramenti, mancato uso della mascherina in luoghi chiusi o al cospetto di altre persone, etc. durante il corso della manifestazione. Valgono poi tutte le altre informazioni riportate su questo sito.

PRESENTAZIONE

Come ogni anno alla 200 km del Vallone Bellunese viene abbinata una Ciclopedalata di lunghezza inferiore, per avvicinare chi ancora non ne conosce il mondo, alla realtà delle randonnées, o per chi, ancora a corto di preparazione, non si sente pronto ad un percorso di 200 km, comunque impegnativo. Teatro sempre la splendida Valbelluna e la vallata Feltrina, chiuse a settentrione dai primi bastioni delle Dolomiti e a sud dalle verdi e solo apparentemente più dolci Prealpi che separano la vallata dalla pianura veneta. Percorrendo strade e stradine spesso sconosciute anche al ciclista locale, si vanno a visitare luoghi poco noti ma molto suggestivi nelle tranquille campagne bellunesi. Quest'anno la chiusura al transito di alcune strade secondarie molto interessanti dal lato paesaggistico, ha comportato un impegno particolare disegno del percorso volendo rispettare la volontà di restare sempre in provincia di Belluno, ritenendo l'evento un valido strumento per far conoscere ai partecipanti la bellezza dei luoghi attraversati.

NOTIZIE UTILI

La ciclopedalata quest'anno sarà di 140 km esi svolgerà anche quest'anno in modalità Random come la sorella maggiore. La modalità messa a punto da ARI e riconosciuta sia da FCI che da ACP France, permette di evitare assembramenti sia alla partenza che ai controlli lungo il percorso ed all'arrivo. Consiste nel fornire un'app sul telefonino di ogni partecipante con la quale si scansiona un codice QR posto alla partenza, nei punti di controllo ed all'arrivo. La scansione del primo dà il via effettivo alla prova, la scansione dell'ultimo ferma il tempo che sarà quello riconosciuto per l'omologazione del partecipante. Il tutto verrà seguito da remoto in tempo reale dall'organizzatore che avrà così sempre attuale il controllo dell'evento. Dopo il test con questo sistema fatto nell'edizione scorsa, si è deciso di riproporlo mantenendo un solo punto di partenza e frazionando in due parti gli orari di partenza che sono dalle ore 6,00 alle 12,00 sia di sabato 10 che di domenica 11 aprile. Ciò per permettere a tutti di arrivare prima delle ore 22,00. Resta il rammarico che per motivi legati alla pandemia in atto non si possa vivere l'aria di condivisione ed amicizia che dovrebbe essere il motore di questi eventi.

FAQ

  1. LA PROVA SI SVOLGERA' COMUNQUE ANCHE IN ZONA ROSSA? Al momento una risposta del Dipartimento dello Sport alla stessa domanda permette solo lo svolgimento di eventi organizzati da Asd affiliate alle Federazioni e non agli EPS. Noi siamo affiliati ad un EPS quindi la prova sarebbe sospesa. Per ovviare alla palese discrimanzione, visto il rispetto degli stessi protocolli, i Presidenti dei vari EPS hanno inviato una lettera alla sottosegretaria Vezzali, di cui si attende risposta.
  2. MI POSSO SPOSTARE DI REGIONE PER PARTECIPARE ALL'EVENTO? Sì, bisognerà portare con sè l'autocertificazione per gli spostamenti consentiti che troverete su questa pagina a brevissimo ed una ricevuta dell'avvenuta iscrizione.
  3. E' POSSIBILE ISCRIVERSI PRIMA DELLA PARTENZA? No per due motivi. Il primo per poter compilare l'autocertificazione per lo spostamento con i dati dell'iscrizione, il secondo per permettere ad Icron di inviare ad ognuno il link per scaricare l'app necessaria al rilevamento dei punti di controllo. Per questi motivi le iscrizioni vengono chiuse a mezzanotte dell'8 aprilE.
  4. POSSO PARTIRE DOVE E QUANDO VOGLIO? Quest'anno per ragioni logistiche e dare una parvenza di normalità abbiamo optato per la sola partenza dalla Birreria di Pedavena, con la possibilità, se la stessa sarà aperta di usufruire di un buono consumazione all'arrivo. Abbiamo inoltre stabilito due fasce di orario di partenza dalle 6,00 alle 12,00 sia di sabato che di domenica, in modo da non essere lungo il percorso, anche se sarebbe consentito nelle ore di coprifuoco.
  5. DOVE SONO I PUNTI DI CONTROLLO? Siccome il percorso è piuttosto articolato, ci saranno più punti di controllo. Stiamo prendendo accordi per posizionare i QR Code del controllo all'interno delle vetrine di bar o locali pubblici, in modo che non siano asportabili da estranei e scansionabili anche dall'esterno. A breve verranno inseriti su questo sito.
  6. POSSO PASSARE DA UN PERCORSO ALL'ALTRO DURANTE LO SVOLGIMENTO? Sì, meglio poi informare l'organizzazione che valuterà l'effettiva sequenza dei controlli in modo di omologare correttamente il partecipante su l'uno o l'altro percorso.

 

PESCORSO

Da Pedavena si scende a Feltre per poi prendere la salita fino a Tomo e poi il tratto di strada storico fino a Seren del Grappa. Subito dopo la prima novità assoluta, una stradina di campagna che congiunge Caupo con Arten superando con un sottopasso la strada statale. Da Arten si svolta a sinistra per la zona industirale della Fenadora e si raggiunge Fonzaso con un altra stradina seconda novità assoluta, per poi tornare ad Arten, dove il percorso di andata e ritorno si discostano solo di 100 metri. Ad Arten si imbocca il Canalet, tratto sempre percorso in un senso o nell'altro in tutte le edizioni. Suggestivo ed isolato riporta a Pedavena dopo circa a 25 km. Non si passa dal via ma si procede sulla pedemontana attraverso i paesi di Foen, Villabruna, Soranzen, Cesiomaggiore (paese del ciclismo e del Museo della Bicicletta "Toni Bevilacqua", Cergnai, San Gregorio nelle Alpi. Dopo tanta lieve salita una veloce discesa e si risale dolcemente fino a Sospirolo. Da qui un'altra discesa breve e veloce su strada larga, altra novità assoluta ci porta a Piz e da qui per una stradina attraverso il paesino nascosto di Torbe si arriva a Vedana con la sua Certosa. A Torbe se non ci si va apposta non ci si passa mai. Dopo Vedana Ponte Mas e si torna nel fondovalle per la prima volta verso ovest, fino a Meano dove si ripete un tratto inserito l'annp scorso per i suggestivi paesini di S.Martino e Colvago per arrivare a Santa Giustina. Quarto tratto inedito girando attorno al paese, superando con un sottopasso in località Formegan la strada statale. Questo breve tratto di circa 600 metri è il primo tratto sterrato ma con fondo in buono stato. Fa parte della nuova ciclabile della Valbelluna in fase di completamento. Si torna a puntare a nordest verso Belluno, e superata Santa Giustina ed alcune piccole frazioni si prende una stradina secondaria ormai conosciuta dai ciclisti locali che vogliono evitare la statale. Si sbuca a Gravazze dove si supera con una rotatoria la statale e la si fiancheggia con una ciclabile che scavalca il Cordevole e ci porta a Bribano. Altra stradina di campagna poi la suggestiva e spesso percorsa strada di Triva e Pasa fino a San Fermo dove si imbocca il percorso ciclabile che ci porta a Belluno con tre tratti di strada sterrata di cui il primo è il più delicato per il fondo stradale a tratti smosso ed il terzo il più impegnativo dopo i paesi di Salce e Col di Salce. Arrivati all'ingresso di Belluno si scende in località Lambioi in riva al Piave. Qui si stacca il percorso breve che attraversando il Piave sul ponte Bailey piega a destra per raggiungere in un paio di chilometri  Visome dove si ricongiunge al percorso lungo.Alle porte di Limana si sale ai paesini di Polentes e Triches, e di nuovo a fondovalle prima di Trichiana. Si lascia subito la strada provinciale e si sale a Mel per una stradina interna già percorsa in passato. Superato il bellissimo centro di Mel si scende nuovamente a Lentiai, sempre evitando la strada provinciale molto trafficata. A Cesana si supera il Piave per arrivare a Busche dove si percorre per un breve tratto la statale verso Feltre per girare però verso Nemeggio, Vilapaiera ed Anzù con la splendida Basilica dei SS. Vittore e Corona. Subito si arriva a Feltre che si lambisce nel lato ovest per poi passando da Vellai, salire fino a Cart. E' il quinto tratto inedito, molto suggestiva la vista dal colle e la discesa lungo il viale di Cart catalogato come bene ambientale. Tornati alla periferia di Feltre si svolta a destra per raggiungere Foen, dove il percorso negli ultimi km ripercorre a ritroso fino a Pedavena un tratto dell'andata. Alla fine son 139 km e circa 2300 metri di dislivello.

MODALITÀ ISCRIZIONI ON-LINE del ciclista

 

Socio ARI

Il ciclista socio ARI, dopo essersi "loggato" viene riconosciuto dal server ARI che verifica che la data della visita medica depositata in DataHealth sia valida nella data del Brevetto (se fosse scaduta gli chiede di aggiornarla) e gli permette di iscriversi immediatamente, senza dover inserire i propri dati, procedendo al pagamento della quota di iscrizione scontata.


Non socio ARI

ARI e gli Organizzatori associati utilizzano il servizio DataHealth per la verifica e l’archiviazione dei certificati medici. 

Il sistema, prima di aprire la scheda iscrizioni chiede di inserire il proprio CODICE FISCALE per verificare su DataHealth se sei registrato e hai la visita medica valida. Si presentano perciò due casi:

- IL SISTEMA TROVA VISITA MEDICA VALIDA su DH Sei certificato perché a suo tempo hai già fatto la procedura di inserimento in DataHealth per un precedente Brevetto ARI o per una GF che lo aveva richiesto. Quindi PUOI PROCEDERE > si apre la scheda iscrizioni da compilare.

IL SISTEMA NON TROVA LA VISITA MEDICA VALIDA > NON sei certificato in DataHealth.
Per iscriverti ONLINE a questo o ad altri brevetti ARI.

  • dovrai registrarti e depositare il tuo certificato medico di idoneità in DataHealth con pagamento del costo servizio a DataHealth (2,80€)
  • oppure potrai decidere di diventare socio ARI (la procedura richiede un paio di giorni, vedi modalità e opportunità a questo link. In questo caso il costo per il deposito della visita medica è compreso nella quota associativa ARI di 10€) 

Resta comunque la possibilità di iscriverti sul posto portando la visita se l’organizzatore accetta questa modalità. 

Dopo aver caricato, comunque, la propria visita medica valida sul portale DataHealth, e e aver ricevuto da questi conferma di validazione (solitamente entro 24 ore) il Ciclista, rientrando nella scheda iscrizioni, POTRÀ PROCEDERE ALL’ISCRIZIONE: inserito il proprio codice fiscale, il server ARI verifica in DataHealth e a validazione avvenuta apre la scheda iscrizioni da compilare.

NOTE:

- I certificati ritenuti validi per legge per partecipare ad un BREVETTO Randonnée (distanze superiori a 70km o con dislivello medio superiore all 1% o con salite superiori al 6%) sono: CERTIFICATO MEDICO AGONISTICO PER IL CICLISMO o CERTIFICATO MEDICO PER ATTIVITÀ AD ALTO IMPEGNO CARDIOVASCOLARE.

- Ovviamente, una volta caricato il proprio certificato medico su DataHealth non è più necessario ripetere la procedura per l’iscrizione ad altri Brevetti ARI.

- DATAHEALTH ha 24 ore (max 48h) per validare il certificato, quindi il ciclista resterà evidenziato nell’elenco iscritti come "ATTESA DI VALIDAZIONE" fintanto che il server ARI non riceve anche questa conferma.

- Il ciclista che si registra in DataHealth riceve, insieme alla mail di conferma di validazione del suo certificato, il QRcode contenente tutti i dati del certificato e l’attestazione di avvenuta validazione da parte di DataHealth. (vedi dettaglio)  Pertanto, qualsiasi organizzatore che utilizza il servizio DH con un semplice smartphone dotato di lettore di QRcode può verificare il possesso del requisito previsto.

ACCEDI/ASSOCIATI
ACCESSO SOCIO CICLISTA
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi
ACCESSO SOCIO ORGANIZZATORE
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi