loading
Campionato Italiano strada
31 marzo 2019

200 KM DEL VALLONE BELLUNESE

Distanza

200 KM

Dislivello

2000 - 3000 metri

Tempo massimo

13.00 ore

Dove

Pedavena (BL)

Contatti

3456005527
E-mail

Partenza

08:00 - 09:00

Omologazione

BRM/ACP

200 KM

Servizi

Iscrizioni

dal 01/01/70 al 28/03/19

Quota di iscrizione

Online: 15.00 €
Online Soci ARI: 13.00 €
Il giorno del brevetto: 20.00 €

La quattordicesima edizione della più anziana randonnée del Triveneto, che esordì nel 2004, quest’anno cambia gestione e località. Sarà organizzata dall’ASD U.C. Valbelluna ed avrà come teatro di partenza e di arrivo le strutture della storica Birreria di Pedavena. Il percorso invece ricalcherà pressappoco i tracciati precedenti, sfruttando maggiormente alcune piste ciclabili della vallata bellunese. Questo comporterà anche il passaggio su alcuni brevi tratti sterrati, perfettamente percorribili con bicicletta da strada e soprattutto, l’attraversamento di luoghi molto suggestivi che si abbinano a quelli che già si possono godere dalle strade normalmente aperte al traffico. La filosofia del tracciato è comunque quella di praticare strade a basso o bassissimo attraverso luoghi caratteristici e a volte sconosciuti ai più. 

Partendo da Pedavena si affronta subito la pedemontana passando per Cesiomaggiore (paese dedicato al ciclismo), San Gregorio nelle Alpi, Sospirolo, Vedana con il laghetto e la Certosa, fino a Ponte Mas. Qui sono ben visibili i danni provocati dall’alluvione di fine ottobre. Si piega ad ovest fino a Meano (primo controllo), e a Gravazze invece di entrare nella statale si prende un breve tratto ciclabile con cui si supera il torrente Cordevole.

Alla fine del ponte un sottopasso immette in una stradina secondaria che per Longano ci conduce al bivio per Triva e Pasa. Tratto molto suggestivo sulla collina che fa da spina dorsale della vallata; stradina stretta in dolce salita contornata da siepi alberate e vasti prati. In Località San Fermo altro tratto di ciclabile che affianca la statale e poi si addentra fra campi e boschetti per attraversare Salce e Col di Salce. Da Col di Salce breve tratto sterrato in discesa e poi una stradina ci porta alle porte di Belluno. Si scende verso il Piave e si possono notare in alto il Duomo ed i palazzi della città che si affacciano sul corso del fiume. Si supera la breve galleria che passa sotto la città ed all’uscita si piega a sinistra per risalire attraverso Borgo Pra, Baldenich, Cavarzano, e gli altri paesini ai piedi del monte Serva e raggiungere Polpet utilizzando un altro breve tratto di ciclabile che evita la statale. Il paese viene superato sulle vie a ridosso della montagna ed a Pian di Vedoia si entra per un breve tratto sulla statale di Alemagna verso Longarone. Giunti a Faè si prende per la zona industriale e si attraversa il fiume Piave. Appena superato il ponte si svolta a sinistra e si passa sotto il ponte stesso per ridiscendere la valle verso Soverzene. Da qui un tratto ciclabile molto suggestivo ci porta a Paiane dove comincia la salita della Val Cantuna. Circa 7 km di dolce salita fino a Pieve d’Alpago, punto più alto del percorso e sede di controllo.

La discesa verso Schiuccaz presenta l’ultimo chilometro impegnativo ma molto suggestivo, dopodichè su strade facili si raggiungono Puos e Farra d’Alpago per poi contornare il lago di Santa Croce. Si sale poi per Vich e si scende per La Vena d’Oro a Sagrogna evitando la statale e da Levego si sale verso Castion.

Superata la bella conca ai piedi del Nevegal, a Cet ci si addentra per la Val Tibolla fino al ponte per Ceresera.

La salita a Ceresera è di 2 chilometri, molto stretta e a tratti ripida, ma con panorami fantastici verso Belluno. Alla fine altro controllo, stavolta con ristoro. Le grandi fatiche sono quasi terminate; si riscende a fondovalle a Limana. Da Trichiana si prende una stradina secondaria per Farra di Mel e con breve tratto sterrato, si arriva a Mel per poi scendere verso Lentiai e Busche.

Riattraversato il Piave si entra nella conca Feltrina, passando per Villapaiera, Anzù e con brevi salite Villaga e Tomo, con panorama sulla città di Feltre. Si va poi verso Arsiè per l’ultimo controllo ed il giro di boa che ci riporta a Pedavena attraverso Fonzaso, Arten ed il pittoresco Canalet. L’arrivo è previsto nel parco della famosa Birreria, dove assieme ad un meritato ristoro finale non mancherà la degustazione della produzione locale.

MODALITÀ ISCRIZIONI ON-LINE del ciclista

 

Socio ARI

Il ciclista socio ARI, dopo essersi "loggato" viene riconosciuto dal server ARI che verifica che la data della visita medica depositata in DataHealth sia valida nella data del Brevetto (se fosse scaduta gli chiede di aggiornarla) e gli permette di iscriversi immediatamente, senza dover inserire i propri dati, procedendo al pagamento della quota di iscrizione scontata.


Non socio ARI

ARI e gli Organizzatori associati utilizzano il servizio DataHealth per la verifica e l’archiviazione dei certificati medici. 

Il sistema, prima di aprire la scheda iscrizioni chiede di inserire il proprio CODICE FISCALE per verificare su DataHealth se sei registrato e hai la visita medica valida. Si presentano perciò due casi:

- IL SISTEMA TROVA VISITA MEDICA VALIDA su DH Sei certificato perché a suo tempo hai già fatto la procedura di inserimento in DataHealth per un precedente Brevetto ARI o per una GF che lo aveva richiesto. Quindi PUOI PROCEDERE > si apre la scheda iscrizioni da compilare.

IL SISTEMA NON TROVA LA VISITA MEDICA VALIDA > NON sei certificato in DataHealth.
Per iscriverti ONLINE a questo o ad altri brevetti ARI.

  • dovrai registrarti e depositare il tuo certificato medico di idoneità in DataHealth con pagamento del costo servizio a DataHealth (2,80€)
  • oppure potrai decidere di diventare socio ARI (la procedura richiede un paio di giorni, vedi modalità e opportunità a questo link. In questo caso il costo per il deposito della visita medica è compreso nella quota associativa ARI di 10€) 

Resta comunque la possibilità di iscriverti sul posto portando la visita se l’organizzatore accetta questa modalità. 

Dopo aver caricato, comunque, la propria visita medica valida sul portale DataHealth, e e aver ricevuto da questi conferma di validazione (solitamente entro 24 ore) il Ciclista, rientrando nella scheda iscrizioni, POTRÀ PROCEDERE ALL’ISCRIZIONE: inserito il proprio codice fiscale, il server ARI verifica in DataHealth e a validazione avvenuta apre la scheda iscrizioni da compilare.

NOTE:

- I certificati ritenuti validi per legge per partecipare ad un BREVETTO Randonnée (distanze superiori a 70km o con dislivello medio superiore all 1% o con salite superiori al 6%) sono: CERTIFICATO MEDICO AGONISTICO PER IL CICLISMO o CERTIFICATO MEDICO PER ATTIVITÀ AD ALTO IMPEGNO CARDIOVASCOLARE.

- Ovviamente, una volta caricato il proprio certificato medico su DataHealth non è più necessario ripetere la procedura per l’iscrizione ad altri Brevetti ARI.

- DATAHEALTH ha 24 ore (max 48h) per validare il certificato, quindi il ciclista resterà evidenziato nell’elenco iscritti come "ATTESA DI VALIDAZIONE" fintanto che il server ARI non riceve anche questa conferma.

- Il ciclista che si registra in DataHealth riceve, insieme alla mail di conferma di validazione del suo certificato, il QRcode contenente tutti i dati del certificato e l’attestazione di avvenuta validazione da parte di DataHealth. (vedi dettaglio)  Pertanto, qualsiasi organizzatore che utilizza il servizio DH con un semplice smartphone dotato di lettore di QRcode può verificare il possesso del requisito previsto.

ACCEDI/ASSOCIATI
ACCESSO SOCIO CICLISTA
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi
ACCESSO SOCIO ORGANIZZATORE
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi