loading
Campionato Italiano strada
16 marzo 2019

Randonnée delle Serre Calabresi

Distanza

300 KM

Tempo massimo

20.00 ore

Dove

Amantea (CS)

Contatti

0982426277
3667468569
E-mail

Partenza

05:00 - 06:00

Omologazione

BRM/ACP

300 KM

Iscrizioni

dal 01/01/70 al 14/03/19

Quota di iscrizione

Online: 20.00 €
Online Soci ARI: 18.00 €
Il giorno del brevetto: 25.00 €

Randonnèe delle Serre Calabresi

296 km – 2707 m. d+

(min. 3/max 1.124 m slm)

Il percorso di questo Brevetto si snoda su tre province, Cosenza, Catanzaro e Vibo Valentia. Si pedalerà lungo la cd. Costa degli Dei nonché sull’altopiano delle Serre calabresi, Altopiano che viene attraversato in tutta la sua lunghezza, partendo dal suo confine meridionale (Passo della Limina) fino a quello nord (Istmo di Catanzaro).

L’itinerario è molto vario, si passa dalla iniziale sabbiosa costa tirrenica cosentina, a quella rocciosa del Vibonese e all’Appennino calabrese, in una zona molto ricca dal punto di vista boschivo, con una vegetazione di montagna a quote più basse rispetto a quelle esistenti nel resto d’Italia.

La partenza avviene da Amantea (CS), e tramite la SS 18, in direzione SUD, si raggiunge una prima volta l’istmo di Catanzaro, il punto più stretto di tutta la penisola italiana, per poi proseguire fino a Pizzo Calabro, raggiunto in poco meno di 60 km completamente pianeggianti.

Da Pizzo si proseguirà lungo la SS 522 così da pedalare lungo la Costa degli Dei, che verrà percorsa in tutto il suo splendore, godendo della suggestiva vista delle Eolie e dello Stromboli. Si toccheranno borghi litoranei rinomati per le loro bellezze naturalistiche e paesaggistiche: Tropea, Parghelia, Coccorino e Zambrone.

A testimonianza delle relative difficoltà del percorso, basta pensare che dopo 100 il dislivello positivo sarà di 500 mt.

Giunti a Rosarno (RC), dall’abitato di San Ferdinando inizierà, molto blandamente, l’ascesa principale, che porterà i ciclisti dal livello del mare fino ai 1.124 m., tutto in circa 50 km. Gli atleti affronteranno una pendenza media del 4-5%, con un solo breve dente al 10%. Un itinerario molto pedalabile.

Al km 165 si arriverà al Passo della Limina, confine tra l’Aspromonte e le Serre Calabresi. Si tratta di uno dei passi storici più importanti della Calabria, antico crocevia di scambi commerciali e culturali tra la costa ionica e quella tirrenica; ancora oggi punto di riferimento di turisti e appassionati di escursionismo nonché riferimento degli itinerari nazionali CAI.

La zona, molto suggestiva paesaggisticamente, alterna prati a boschi di faggi, pini e di abeti. Dalla sommità del monte Limina (888 m) si può godere, nelle giornate più nitide, di un panorama che comprende la piana di Gioia Tauro, la Sicilia con la vetta dell'Etna e le isole Eolie.

Nei successivi 10 km si attraverseranno l’abitato di Fabrizia e di Mongiana. Quest’ultimo centro, nel 1800 è stato il più importante polo siderurgico del Regno delle Due Sicilie. Vi erano ubicate le Reali Ferriere e Fabbrica d’Armi dei Borboni. Qui avvenne la produzione del primo ponte sospeso in ferro d’Italia (il “Real Ferdinando” sul fiume Garigliano); delle rotaie per la prima ferrovia italiana (la Napoli-Portici) e di tutte quelle poi realizzate per le strade ferrate fino a Bologna.

Al km 175 si giungerà a Serra San Bruno, il principale e storicamente più importante centro dell’altopiano. Fondata intorno all’anno mille, è celebre per la Certosa, voluta da San Brunone da Colonia, che divenne un importantissimo centro religioso, culturale ed economico. Notevoli le chiese in stile tardo-barocco e neoclassico. Lasciata Serra San Bruno inizia un lungo percorso con dislivello complessivamente negativo fino al lago Angitola. Durante questa discesa, si raggiungerà prima San Nicola da Crissa (Km 220), il cui luogo più noto è Piazza Crissa con lo spettacolare panorama offerto dalla balconata. Da qui, nei giorni con ottima visibilità, si possono ammirare l'Angitola, il golfo di Sant'Eufemia, il territorio delle province di Vibo Valentia, Catanzaro, Reggio Calabria, Cosenza, lo stretto di Messina e l'Etna. La piazza con la sua balconata venne definita da Ferdinando II di Borbone, "Il balcone delle Calabrie".

Dieci km dopo sarà la volta di Monterosso Calabro, che nel dicembre 2016, secondo un’indagine stilata da Skyscanner, è risultato tra i 20 paesi più belli d’Italia.

Dal km 236 si costeggerà il bacino artificiale del Lago dell’Angitola e la sua area protetta.

Dal km 239-240 ci si troverà a pedalare nuovamente nella Piana di Sant’Eufemia, il dislivello cessa di avere picchi e si ripercorre la stessa strada dell’andata, in senso opposto, fino ad Amantea.

MODALITÀ ISCRIZIONI ON-LINE del ciclista

 

Socio ARI

Il ciclista socio ARI, dopo essersi "loggato" viene riconosciuto dal server ARI che verifica che la data della visita medica depositata in DataHealth sia valida nella data del Brevetto (se fosse scaduta gli chiede di aggiornarla) e gli permette di iscriversi immediatamente, senza dover inserire i propri dati, procedendo al pagamento della quota di iscrizione scontata.


Non socio ARI

ARI e gli Organizzatori associati utilizzano il servizio DataHealth per la verifica e l’archiviazione dei certificati medici. 

Il sistema, prima di aprire la scheda iscrizioni chiede di inserire il proprio CODICE FISCALE per verificare su DataHealth se sei registrato e hai la visita medica valida. Si presentano perciò due casi:

- IL SISTEMA TROVA VISITA MEDICA VALIDA su DH Sei certificato perché a suo tempo hai già fatto la procedura di inserimento in DataHealth per un precedente Brevetto ARI o per una GF che lo aveva richiesto. Quindi PUOI PROCEDERE > si apre la scheda iscrizioni da compilare.

IL SISTEMA NON TROVA LA VISITA MEDICA VALIDA > NON sei certificato in DataHealth.
Per iscriverti ONLINE a questo o ad altri brevetti ARI.

  • dovrai registrarti e depositare il tuo certificato medico di idoneità in DataHealth con pagamento del costo servizio a DataHealth (2,80€)
  • oppure potrai decidere di diventare socio ARI (la procedura richiede un paio di giorni, vedi modalità e opportunità a questo link. In questo caso il costo per il deposito della visita medica è compreso nella quota associativa ARI di 10€) 

Resta comunque la possibilità di iscriverti sul posto portando la visita se l’organizzatore accetta questa modalità. 

Dopo aver caricato, comunque, la propria visita medica valida sul portale DataHealth, e e aver ricevuto da questi conferma di validazione (solitamente entro 24 ore) il Ciclista, rientrando nella scheda iscrizioni, POTRÀ PROCEDERE ALL’ISCRIZIONE: inserito il proprio codice fiscale, il server ARI verifica in DataHealth e a validazione avvenuta apre la scheda iscrizioni da compilare.

NOTE:

- I certificati ritenuti validi per legge per partecipare ad un BREVETTO Randonnée (distanze superiori a 70km o con dislivello medio superiore all 1% o con salite superiori al 6%) sono: CERTIFICATO MEDICO AGONISTICO PER IL CICLISMO o CERTIFICATO MEDICO PER ATTIVITÀ AD ALTO IMPEGNO CARDIOVASCOLARE.

- Ovviamente, una volta caricato il proprio certificato medico su DataHealth non è più necessario ripetere la procedura per l’iscrizione ad altri Brevetti ARI.

- DATAHEALTH ha 24 ore (max 48h) per validare il certificato, quindi il ciclista resterà evidenziato nell’elenco iscritti come "ATTESA DI VALIDAZIONE" fintanto che il server ARI non riceve anche questa conferma.

- Il ciclista che si registra in DataHealth riceve, insieme alla mail di conferma di validazione del suo certificato, il QRcode contenente tutti i dati del certificato e l’attestazione di avvenuta validazione da parte di DataHealth. (vedi dettaglio)  Pertanto, qualsiasi organizzatore che utilizza il servizio DH con un semplice smartphone dotato di lettore di QRcode può verificare il possesso del requisito previsto.

ACCEDI/ASSOCIATI
ACCESSO SOCIO CICLISTA
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi
ACCESSO SOCIO ORGANIZZATORE
Indirizzo E-Mail:

Password:


Accedi